Valuta

Accedi Registrami

  CARRELLO


 BLOG DI MODA


 NEWS   TENDENZE, COLLEZIONI E SFILATE   MODA E STILE DI VITA   MARCHI E LA STORIA DELLA MODA
 Ricerca veloce 


 MODA E STILE DI VITA  


  torna alla lista degli articoli  

IL PLAGIO NELLA MODA 2015

10-APR-2015


Nuovi arrivi di borse da donna e da uomo

Braccialini

Armani Exchange

Armani Exchange

Blumarine

GHIBLI

I Master della industria fashion ogni anno presentano i frutti del loro lavoro e della loro fantasia. Però qualche volta anche ai couturier leggendari  può mancare la fantasia e  l’ ispirazione creativa. A questo punto i designer concentrano  la loro attenzione sulle tendenze del passato oppure addirittura copiano le creazioni dei loro  colleghi. Alcune “novità” presentate nelle recenti collezioni  sono un plagio nascosto, a volte gli stilisti rischiano il proprio nome perpetrando  veri e propri furti. Possiamo solo cercare di  immaginare  qual’è scopo   da raggiungere in questi casi.
Inutile  dire che i critici della  moda, gli addetti ai lavori ed il mercato reagiscono negativamente alla scoperta di  trucchi simili. Qualche volta questi incidenti finiscono con discussioni , controversie  e cause in tribunale. Un recente fatto simile è , il conflitto tra Roberto Cavalli e artisti di strada.

Roberto Cavalli e artisti di graffiti
Un scandalo il cui protagonista principale è il  famosissimo couturier italiano  è scoppiato nell’ agosto  scorso. Artisti di graffiti americani hanno denunciato  Roberto Cavalli per aver  usato nelle suoi collezioni 2015 stampe di  accessori  di sua asserita crazione, firmando anche la creazione che poi invece si è rivelata rubata. Tale mancanza di rispetto  ha fatto infuriare  artisti di strada. Jeffrey Robin (Steel), Jason Williams (Revok) e Victor Chapa (Reyers) si sono rivolti ad uno studio legale   ed avviato un procedimento legale.


Hanno dimostrato  che le immagini di tante stampe erano  da tempo presentati sulle mura delle città. Tante immagini oggetto della  discussione erano in realtà state dipinte già  2 anni fa. I graffitari  chiedono un compenso in  denaro per  furto di proprietà intellettuale, oltre   al blocco dalla produzione e vendita dell’intera collezione.



Isabel Marant e Adidas
Anche la Designer Isabel Marant non evita il plagio. La 47enne francese creatrice  delle sneakers con tacco a zeppa, ha messo l’occhio sulla creazione del conglomerato dello sport: Isabel ha usurpato il modello di sneakers classiche  Adidas Stan Smith. Uno dei modelli di successo creato negli anni 70 e brevettati negli Stati Uniti ; l’inserzione colorata sul tallone è uno dei principali segni distintivi   brevettato Adidas.
Valutando il caso è facile dedurre che  l’ Adidas non avrebbe difficoltà a far valere le proprie ragioni in tribunale, ma ciò nonostante direzione del brand sportivo si  è limitata ad una censura pubblica.

Lamentando il furto della idea, l’azienda ha chiuso la causa.  Gli addetti ai lavori ed i ben informati parlano di un accordo tra 2 marchi. Questo PR ha aumentato fatto aumentare la vendita degli sneakers Adidas che costano 4 volte di meno di quelle da Isabel Marant.



Karl Lagerfeld  e New Balance
Parlando di sneakers ricordiamo un’altra causa  tra Karl Lagerfeld  e New Balance che si è  verificata alla fine dell’anno scorso. Le calzature sportive dallo stilista tedesco assomigliano tanto alle  New Balance 420. Quello che distingue questi 2 modelli – è solo la lettera “K”. L’Art director di Chanel  non è riuscito a fornire pubbliche  spiegazioni per cui i manager della New Balance sono subito  andati all’attacco. L'azienda ha promesso che proteggerà i propri  clienti dal confusione e il prodotto dagli abusi

Anche questo modello di sneakers  è stato creato negli 70’. La New Balance valuta $100 le  proprie sneakers . La maison de mode famosa  per i suoi prezzi non proprio  abbordabili offre la copia del modello per $350.


Dolce&Gabbana e designer colombiano
Chi poteva immaginare cheun plagio è presente anche  nella bellissima nuova collezione di Domenico Dolce e Stefano Gabbana dedicata alle mamme di tutta la terra. Mentre la critica e la prestigiosa clientela facevano  discorsi sulla nuova  idea originale,  l’artista  Colombiano  poco conosciuto ha cercato di ottenere  giustizia e l’attenzione del pubblico.

l’oggetto del contendere al centro dell’ attenzione è un accessorio particolare -   cuffie con  perle e pietre preziose. Giovane e poco conosciuta, la  designer colombiana Adriana Duque 46 anni insiste che questa idea fu   presentata da lei  nel 2011. Alle cuffie è stata dedicata tutta la compagna pubblicitaria. Secondo lei le foto sono il miglior argomento del furto. Non è ancora chiaro  se la designer colombiana si  sia rivolta ad un  tribunale, ed i manager della Dolce&Gabbana evitano di fare commenti.  E voi cosa ne  pensate: si tratta di un plagio oppure solo di casualità?





Commenti

Nome
E-mail
Commento



 torna alla lista degli articoli  

La romantica estate 2022 con le borse Braccialini.
18-MAR-2022

Valigie e borse di qualità per viaggiare in tutta comodità.
27-SET-2021

La collezione di borse Braccialini autunno inverno 2021-2022: flora e fauna del bosco autunnale.
20-SET-2021

Come scegliere una cartella da uomo: materiali, modelli, colori e consigli importanti per la cura del prodotto in pelle.
15-SET-2021








Italiano     English     Русский     Deutsch     Español     Français

© Copyright AIRFASHION 2012-2022 | D’Addazio S.r.l.s. & Via Roma SN - 64011 Alba Adriatica (TE) - Italy
Tel.: +39_342-_1427879 Fax: +39_178-_2710534 info@air-fashion.com
P.Iva IT02028150676 - iscriz. alla camera di commercio N° REA TE-173257 PEC: daddazio.srls@pec.it

Proseguendo con la navigazione su questo sito web si acconsente all'utilizzo dei Cookie a scopo di facilitare agli accessi al control panel sul sito.
Maggiori informazioni e per gestire le preferenze del proprio browser in materia di Cookie: leggi qui. Leggi Privacy