+39_342_1427879   info@air-fashion.com    
           
   Valuta

Accedi Registrami

  CARRELLO


 BLOG DI MODA


 NEWS   TENDENZE, COLLEZIONI E SFILATE   MODA E STILE DI VITA   MARCHI E LA STORIA DELLA MODA
 Ricerca veloce 


 MARCHI E LA STORIA DELLA MODA  


  torna alla lista degli articoli  

SCARPE BALLERINE LA STORIA E FASHION TREND

03-FEB-2017


Nuovi arrivi di borse da donna e da uomo

Piquadro

Armani Exchange

Armani Exchange

BRIC'S

Braccialini

Femminili, eleganti, di una raffinatezza unica. Le scarpe che hanno fatto la storia della donna, le ballerine, nacquero ufficialmente all'inizio del XIX secolo. In realtà, anche se non avevano questo nome, la tipologia di calzature basse e comode si utilizzava ben prima.

Correva l'anno 1500 e ad indossare le ballerine non erano solo le donne bensì anche gli uomini di corte. Più lunghe le portavano, più si distinguevano nel loro rango sociale. In Francia, quando Caterina de Medici la promessa sposa del Duca d'Orléans, si rese conto di avere la statura inferiore rispetto al futuro marito, chiese al calzolaio di mettere un rialzo alle scarpe. Da quel momento, nel 1533, il tacchetto diventò protagonista e per i successivi due secoli si abbandonò la suola piatta.

Le insurrezioni francesi che portarono alla rivoluzione, ovviamente modificarono anche la moda. Il tacco, che simboleggiava l'alta aristocrazia, venne così dimenticato per tutto il 1800 in quanto considerati elementi privi di buon gusto. Per questi motivi si ritornò ad uno stile passato più semplice, privo di decorazioni e particolari ricercati. Le scarpe tornarono ad essere basse, senza nessun tipo di rialzo.

Venivano usati dei nastri per mantenere la scarpa ferma sul piede, come le ballerine da punta nella danza classica. Questo stile si mantenne per molto tempo senza un vero e proprio nome.

Ad inventare la forma delle ballerine utilizzata ancora oggi, fu un calzolaio italiano approdato in America: Salvatore Capezio.

Lui tolse i nastri intorno al collo del piede e fece delle ricerche sulle calzature pur non modificando il loro valore estetico semplice e funzionale.
In seguito nel 1930, un altro calzolaio di origine russa, Jacob Bloch, dopo aver trascorso diverso tempo in Australia, decise di trasferirsi a Londra.

Qui iniziò a produrre le scarpe anche su ordinazione. Infine nel 1947, Rose Repetto la madre di Roland Petit, il famoso coreografo e ballerino, accolse una richiesta del figlio che le chiedeva di migliorare le scarpe da ballo per renderle più comode. Rose Repetto apportò degli interventi fondamentali, sia per estetica che per funzionalità. Il successo fu grande, tanto che aprì un laboratorio proprio vicino al Teatro dell'Opera di Parigi.

Nel 1949, le ballerine fecero la loro apparizione sulla celebre rivista Vogue.

Non tardarono ad arrivare apprezzamenti da parte del mondo femminile e grande curiosità per queste calzature così eleganti e pratiche al tempo stesso.
Il vero e proprio boom delle ballerine arrivò nel 1950 grazie anche a due dive del cinema, che rappresentavano un modello iconico da imitare per ogni donna. Si tratta di Brigitte Bardot e Audrey Hepburn. La prima indossò un modello di ballerine disegnate da Repetto, nel film "E Dio creò la donna".

Sfilò con esse anche sul red carpet di Cannes, lasciando tutti estasiati. La seconda invece portava un modello disegnato da Ferragamo e la si vede nelle celebri pellicole di "Vacanze romane" e "Cenerentola a Parigi".

Anche Jacqueline Kennedy fu conquistata dalle ballerine: la moglie del Presidente degli Stati Uniti, chiese al suo designer di fiducia di creare un modello apposta per lei. Da questo momento in poi, con l'approdo delle ballerine sui grandi schermi, ci fu un successo inarrestabile, che dura ancora fino ai giorni nostri.

Le tendende del 2017

Le tendenze del 2017 non smentiscono un consenso enorme delle ballerine. Dopotutto come potrebbe essere diversamente: sono scarpe comode, belle e si adattano perfettamente a qualsiasi stile. Grazie a queste calzature casual, le donne, possono affrontare con il sorriso anche le giornate più frenetiche. Tra le ballerine più esclusive, impossibile non menzionare la raffinata punta arrotondata introdotta dal marchio Chanel, spesso contraddistinta con un colore diverso rispetto a tutto il resto della scarpa, regalando un contrasto dolce;

Giorgio Armani e Michael Kors propongono, invece, un'elegantissima ballerina appuntita;





impreziosite da un raffinato cinturino alla caviglia, sono poi i modelli realizzati da Brunello Cucinelli e Christian Dior;



punta arrotondata e cinturino più spesso invece per la ballerina del celebre marchio Gucci;

infine la ballerina classica, quella cioè più semplice, spesso a tinte neutre proprio come le calzature per la danza, è proposta da Barbara Casasola e Red Valentino.




Versatilità unica: gli abbinamenti

Le ballerine rappresentano le scarpe universali per eccellenza. Il look "À la parisienne" (alla parigina) si sposa alla perfezione con un abbigliamento casual ma anche con un tailleur più sofisticato. Le ballerine sono perfette per il look di tutti i giorni ma sono anche l'ideale da indossare per uno stile più romantico. Permettono di fare un figurone sia in ufficio che nel tempo libero. Formali e informali, classiche senza perdere un tocco di mondanità, la versatilità di questa tipologia di calzature è davvero unica. Le ballerine sono decisamente irrinunciabili per ogni Donna.



* Il nostro blog air-fashion.com non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge 62/2011. Qualora le notizie o le immagini pubblicate violasse eventuali diritti d’autore, basta che ci scriviate e saranno immediatamente rimosse.



Commenti

Nome
E-mail
Commento



 torna alla lista degli articoli  

Il profumo è un accessorio invisibile e arioso. La storia della creazione del profumo.
05-GIU-2022

Estate 2022: borse in paglia e color Tiffany come nuovi trend
25-MAG-2022

La romantica estate 2022 con le borse Braccialini.
18-MAR-2022

Valigie e borse di qualità per viaggiare in tutta comodità.
27-SET-2021








Italiano     English     Русский     Deutsch     Español     Français

© Copyright AIRFASHION 2012-2022 | D’Addazio S.r.l.s. & Via Roma SN - 64011 Alba Adriatica (TE) - Italy
Tel.: +39_342-_1427879 Fax: +39_178-_2710534 info@air-fashion.com
P.Iva IT02028150676 - iscriz. alla camera di commercio N° REA TE-173257 PEC: daddazio.srls@pec.it

Proseguendo con la navigazione su questo sito web si acconsente all'utilizzo dei Cookie a scopo di facilitare agli accessi al control panel sul sito.
Maggiori informazioni e per gestire le preferenze del proprio browser in materia di Cookie: leggi qui. Leggi Privacy